Spazio pubblico: inchiesta sullo stato di fatto del nostro verde pubblico.

Parte prima: ..ma come è finita con la villetta di S.G. Bosco?
Era stata assegnata, nel 2002, alla protezione civile per realizzare temporaneamente la scuola elementare. Ma nel frattempo hanno inaugurato, a febbraio 2011, la nuova struttura definitiva. E la villetta è rimasta abbandonata!!

Una serata qualunque, passata a prendercela con il politico di turno, ascoltando uno dei tanti report fatti da Agenda Erre (di Sebastiano Ambra). Mia moglie mi chiede di versare un’ultima goccia di vino, prima di andare a dormire. E ci soffermiamo su una riflessione: dovremmo occuparci di più di quello che combinano questi con i nostri soldi ed il nostro tempo! Giusto!
Lei: “..non capisco per esempio, perchè la villetta di S.G.Bosco è ancora chiusa?”
ed io non so dare risposta. Ma, animato da tanto ottimismo, garantisco che chiederò al comune e le faccio subito sapere.
Dunque, la cosa è facile facile. Scrivo due righe, intesto la lettera, firmo!
Nella mia richiesta (inserire link blog della richiesta), cito il sindaco, ma mi rivolgo anche al presidente del consiglio comunale e ai consiglieri tutti.
Decido che il testo della richiesta deve essere conciso, sintetico e senza tono polemico.
Faccio una premessa: il caso che citerò, della villetta di S.G Bosco, non è un caso isolato. Sappiamo tutti in che stato versa il verde pupplico dalle nostre parti. Quindi mi sono sentito in obbligo di dare un’occhiata in giro. Magari, chissà, mi sbagliavo.
A giro completato, capisco che qualcosa non funziona. Tanto cemento concentrato in città, e tanti giardini abbandonati in periferia. Ma non voglio continuare. Ne riparleremo.
Chiediamo dunque al Sig. Sindaco un sollecito aggiornamento sullo stato dei lavori della villetta, che, a mio modesto parere, sembrerebbe molto più semplicemente abbandonata (video villetta).
Vado all’URP, insieme ad un altro residente della frazione, Sig. Salvo Spinella, che si unisce alla causa e protocolliamo la richiesta.
Bene, sappiamo che l’ufficio Relazioni con il pubblico ci metterà in contatto con il sindaco, tra non più di ventiquattro ore. Ma non ci aspettiamo che ci rispoda subito. Anche se, non ci sembra di aver chiesto di sapere se è nato prima l’uovo o prima la gallina. Ma l’ottimismo si sa allunga la vita.
Vi terremo Aggiornati.

Articolo creato 140

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto