L’amministrazione acese brilla per opacità, Acireale ha perso la bussola.

Il decreto legislativo 33/2013, diretta emanazione del comma 35 articolo 1 della legge 190/2012, impone a tutte le amministrazioni pubbliche, siano esse, enti strumentali, comuni, ASP, etc,  la pubblicazione  sui rispettivi siti istituzionali di tutta una serie di atti e documenti, che vanno dalle informazioni riguardanti le dichiarazioni dei redditi dei detentori di cariche elettive (non per i comuni con meno di 5000 abitanti) ai  curricula dei dirigenti ed altre informazioni riguardanti la performance amministrativa, oltre, ovviamente,  tutte le delibere e determine che un comune o una qualsiasi amministrazione pubblica o a partecipazione pubblica produce.
L’elenco delle informazioni da pubblicare è davvero lungo, e come recita l’art. 36 della legge 190/2013, esse rappresentano “[…] livello essenziale delle prestazioni erogate dalle amministrazioni pubbliche a fini di trasparenza, prevenzione, contrasto della corruzione e della cattiva amministrazione[…]”, in pratica esse servono per poter formulare un giudizio quanto più fedele possibile della performance politico/amministrativa di coloro che governano la città ma anche per dare la possibilità ai cittadini, in forma singola o associata,  di esercitare un controllo di legalità sul loro operato.
La Presidenza del Consiglio ha messo online uno strumento di valutazione (http://goo.gl/CpgWC5) dei siti web delle pubbliche amministrazioni, attraverso il quale è possibile valutare, sulla base di ben 70 indicatori, la corrispondenza dei siti istituzionali dei vari enti pubblici agli obblighi di legge da rispettare.
Bene, il Comune di Acireale rispetta solo 2 sui 70 indicatori presi in esame. Questo stato di cose è inaccettabile, i cittadini devono essere in grado di poter accedere a tutti gli atti, documenti e informazioni che la legge impone siano resi facilmente accessibili attraverso il web.
L’ignoranza genera mostri, e non è più possibile che i cittadini di Acireale rimangano all’oscuro delle attività amministrative di chi li governa! Il cittadino informato fa paura?!?!

Chiediamo  con forza che l’amministrazione acese si adoperi tempestivamente perche il sito istituzionale del comune rispetti parametri e contenga tutte le informazioni che la legge impone.

Trasp_Acireale

Articolo creato 140

Un commento su “L’amministrazione acese brilla per opacità, Acireale ha perso la bussola.

  1. La trasparenza del sito istituzionale di un comune è il tornasole della gestione di un comune. Ogni cittadino ha il diritto di controllare atti, avere la modulistica ed essere informati su quanto concerne il proprio comune. Se tanto mi da tanto Acireale ha bisogno di “aria nuova” !

Rispondi

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto