Gettonopoli Acireale: la nostra ricetta per ridurre lo spreco.

Posted on 04/28/2015 · Posted in Articoli, Comunicati Stampa, In Evidenza

Dopo la ventata di indignazione che la nostra denuncia ha creato in città, portando tristemente alla ribalta nazionale il caso “gettonopoli” di Acireale è venuto il momento di proporre la nostra ricetta per fermare ed arginare lo spreco di risorse dei cittadini. La ricetta è semplice ed è già stata messa in pratica in un Comune governato dal Movimento 5 Stelle, Bagheria, che ha il nostro stesso numero di consiglieri comunali, 30.
Non c’è bisogno di aspettare una legge regionale per cambiare, il M5S ne è la prova.

Proponiamo:

  • Riduzione del numero delle Commissioni Consiliari a 4 dalle odierne 8.
  • Riduzione del gettone di presenza da 67 € a 56 € lorde (come stabilito dall’art. 1 del D.P.Reg. 19/2001).
  • Limite massimo di sedute per le singole Commissioni Consiliari a due a settimana, raggruppando più argomenti all’ordine del giorno della seduta, con la possibilità di far più sedute solo in caso di reale necessità.
  • Limite di due sedute di Consiglio Comunale al mese, raggruppando più argomenti all’ordine del giorno della seduta, con la possibilità di far più sedute solo in caso di reale necessità.
  • Diretta streaming di tutte le sedute di Commissione.
  • Pubblicazione tempestiva dei verbali delle sedute di Commissioni una volta approvati.
  • Erogazione del gettone legato all’accertamento dell’effettiva partecipazione del consigliere al 70% della durata della seduta di Commissione o di Consiglio.
  • Funzione di segretario svolta da un componente della Commissione e non più da un dipendente del comune eliminando così il relativo compenso.

Ora capiamo il risparmio che così si produrrebbe:

Due Consigli comunali al mese: 56€x30 Consiglierix2 Sedute= 3.360 €.
Due Sedute al mese per ognuna delle 4 Commissioni, 8 sedute complessive al mese: 56€x30= 1680 € x 8 sedute = 13.440€.

Spesa totale mensile a carico del bilancio comunale: 16.800€
Spesa annuale a carico del Bilancio Comunale: 201.600 €.
Emolumento percepito per consigliere: 560€ al mese, se partecipa a tutte le sedute.
Proiezione spesa attualmente sostenuta, basata su otto mesi: 513.000 € circa.
Risparmi ottenuti applicando la nostra proposta: 513.000€ circa – 201.600€ = 311.400 €.

Somma quest’ultima che potrebbe essere impiegata per i servizi sociali che il comune eroga.

Come è facile intuire risparmiare è possibile senza intaccare la qualità amministrativa così come dimostra l’esperienza di Bagheria. Ci ascolteranno questa volta? Qualche rappresentante in consiglio porterà la nostra proposta?

Da parte nostra possiamo annunciare che a breve daremo vita ad una raccolta firme con l’intento di portarla in Consiglio.

Stay tuned.

 

 

 

 

 Facebooktwittergoogle_plus